65° Congresso Nazionale F.U.C.I.

Francesco Orefice Archivio, News Leave a Comment

Tra il 5 e l’8 maggio la città di Chieti ha accolto decine di giovani provenienti da tutta Italia per il 64° congresso nazionale della FUCI, quest’anno dal titolo Giovani VerSo Domani.

Sensibile ai cambiamenti sociali che vedono protagonisti i giovani, quest’anno la FUCI ha scelto di dedicare le sue tesi ai temi a Università, formazione e lavoro. Non più semplici spettatori della crisi di senso che attraversa tutti i settori della società, i fucini si sono interrogati sul senso dell’essere universitari oggi, cittadini domani, e sulla responsabilità di formarsi consapevolmente nelle nostre università per diventare soggetti attivi nel processo di apprendimento. Questo vuol dire assumere un atteggiamento propositivo di fronte all’oggetto del nostro studio, riscoprire la gioia nello studio e cercare di migliorarsi nella dimensione umana e non solo professionale. Investire in scuola e università vuol dire investire sul benessere della società tutta, poiché solo attraverso la conoscenza e la formazione gli individui possono contribuire al benessere collettivo, ha sottolineato la Dottoressa Floriana Cesinaro.

Ragionare in termini di formazione ci obbliga a interrogarci sulle riforme che stanno modificando il sistema università, sempre più influenzato dalle logiche del mercato del lavoro e della società liquida piegata alle logiche del profitto. Ci basta osservare alcuni dei fenomeni che stiamo vivendo per capire che è necessario ripensare la formazione e il sistema università: l’emigrazione interna dei giovani che si spostano nelle università del Nord Italia, la mancanza di servizi agli studenti, il tasso di abbandono degli studi universitari e non, l’aumento delle richieste di iscrizione a facoltà a numero chiuso (generalmente quelle scientifiche), il disimpegno politico delle masse universitarie.

Per vivere il cambiamento senza restarne schiacciati è necessario attivarsi alla ricerca di equilibri variabili, è quanto suggerito dal prof. Vezan, ricercatore in Scienza politica presso l’università della Valle d’Aosta.

Filomena (Milena) Annunziata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *